Una guida completa per valutare il prezzo delle traduzioni e scegliere il professionista che fa per te.

Se ti stai chiedendo quanto costa un traduttore, probabilmente non hai mai avuto bisogno prima d’ora di tradurre un testo in una lingua straniera. Cercando su internet, avrai trovato le cifre più varie e bizzarre, ma magari non hai gli strumenti per poter valutare e confrontare le diverse competenze e scegliere il traduttore giusto per il tuo documento o, magari, per il tuo intero sito web. Ti consiglio di non tentare la sorte, ma di seguire questi semplici consigli che ti aiuteranno a scegliere il traduttore freelance ideale per il tuo progetto.

Una premessa: traduttore libero professionista o agenzia?

Questa è probabilmente la prima domanda da farsi. Se si tratta di un progetto di traduzione occasionale, un breve documento, un testo che devi solo comprendere per uso personale, non ci sarà poi troppa differenza.
Se però devi instaurare una vera e propria collaborazione, considera che, scegliendo un traduttore freelance:

  • sarai sicuro che il tuo testo sarà sempre nelle mani della stessa persona e che quindi, per tutti i tuoi progetti garantirà non solo coerenza terminologica (che si può comunque ottenere con altri mezzi, per esempio l’uso dei glossari), ma anche lo stesso stile di scrittura, e avrà una conoscenza sempre più ampia dei tuoi prodotti e servizi;
  • potrai parlare direttamente con chi traduce, instaurando un filo diretto che ti permetterà di comunicare meglio e più in fretta, senza intermediari;
  • creerai una relazione con un professionista che conosce il tuo mercato di riferimento e che potrebbe magari anche aiutarti a migliorare i tuoi testi, localizzarli con efficacia e darti nuove idee per ottimizzare la tua comunicazione.

Quanto costa un traduttore: ecco tutti i fattori che determinano il prezzo.

Una volta che avrai deciso di affidare il tuo progetto a un traduttore libero professionista oppure rivolgerti a un’agenzia di traduzioni, ti consiglio di prendere in considerazione tutti i parametri che troverai qui sotto, per valutare il prezzo a parola e rapportare i vari professionisti a cui chiederai un preventivo.

miranda-translation-quanto-costa-un-traduttore

Il traduttore madrelingua

Il traduttore madrelingua avrà sicuramente una corsia preferenziale nella tua scelta. Questo perché, se è indispensabile che conosca la lingua sorgente e quindi padroneggi il testo di partenza, è fondamentale che sappia esprimersi correttamente in quella di destinazione, comunicando in modo naturale con i suoi conterranei.

Gli anni di esperienza

L’esperienza gioca un ruolo fondamentale, soprattutto se si tratta di testi non di immediata comprensione e che necessitano di un professionista specializzato. Ne abbiamo già parlato in un articolo precedente: 5 motivi per scegliere un traduttore professionista.

Il settore di appartenenza

Ogni traduttore, per quanto bravo o per quanto ampie possano essere le sue conoscenze, tende ad essere più portato, o focalizzato, in un settore particolare. Verifica che coincida con quello in cui operi anche tu, così da potenziare al massimo l’efficacia del testo tradotto. Settori di nicchia o altamente specializzati potrebbero avere un costo più elevato rispetto a terminologia più semplice o più diffusa.

La combinazione linguistica

Se ti serve un traduttore professionista italiano inglese, nel nostro paese troverai sicuramente un’offerta più ampia rispetto a un traduttore da turco a svedese. Quindi, il prezzo della prima combinazione linguistica sarà più basso rispetto a quello della seconda.

L'urgenza della richiesta

Forse non ci hai pensato, ma chiedere cinquantamila parole in una settimana è molto diverso dall’organizzarsi per tempo e chiederle per il mese successivo. L’anticipo può permettere al professionista di pianificare al meglio il suo lavoro, senza lasciare indietro nessuno dei suoi progetti e garantirti quindi, un prezzo standard. Altrimenti, è legittimato ad applicare una maggiorazione per l’urgenza, visto che dovrà probabilmente moltiplicare le ore di lavoro giornaliere o mettere in secondo piano altri clienti.

La relazione

Una collaborazione di lunga data genera una vera e propria relazione tra azienda e freelance. Questo porta frequentemente a sconti, promozioni, offerte riservate. Inoltre, più lavori con lo stesso traduttore, meglio ci lavorerai in futuro, perché conosce meglio degli altri il tuo glossario, i tuoi temi, i tuoi competitor, il tuo raggio d’azione.

La scalabilità

Più traduci, più risparmi. Ti sembra incredibile? Soprattutto se il tuo è un ambito tecnico, esistono software come i Cat Tools (ne ho parlato in questo articolo: CAT Tools: Studio, MemoQ e Memsource, ovvero il re, il performante, il basico) che permettono di immagazzinare le traduzioni già svolte per un determinato cliente. Questo fa in modo che il traduttore recuperi i testi già tradotti e possa applicare al cliente uno sconto, perché si tratterà solo di controllarne la coerenza e non di tradurli ex novo. È chiaro: perché questo accada, il traduttore deve essere aggiornato e conoscere i software di traduzione, altrimenti dovrà ritradurre da capo tutte le volte e non potrà effettuare sconti consistenti.

La mole di lavoro

La mole di lavoro che assegni al traduttore può fare la differenza. In genere, se sei costante nell’assegnare progetti, il traduttore sarà più propenso ad applicarti sconti e venirti incontro con le urgenze. Ma se ti presenti una volta l’anno con un progetto impossibile perché non hai trovato nessuno che te lo facesse, be’… aspettati un rifiuto o mal che vada una maggiorazione della tariffa, a volte anche del 100%!

Il tipo di testo

Tipologie di traduzioni particolari hanno, di default, un costo più elevato. Per esempio, la traduzione giurata, quella legale, medica, o la localizzazione, implicano servizi aggiuntivi che vanno, di conseguenza, pagati di più e assegnati rigorosamente a specialisti. Per esempio, se hai un testo legale da far tradurre ed asseverare, non puoi rivolgerti a chiunque ma esclusivamente a un traduttore giurato professionista.

Le traduzioni già svolte

Il materiale tradotto di cui sei già in possesso può avere un grande valore. Se hai assegnato, in passato, ad altri traduttori, dei lavori di cui sei rimasto soddisfatto, e della cui qualità sei certo e sicuro, puoi chiedere al traduttore di effettuare un allineamento. Non sai cosa sia? Si tratta di un tool che permette di accoppiare ogni segmento di testo originale con quello già tradotto, per creare una memoria di traduzione.
Lo stesso discorso vale se hai a disposizione delle memorie popolate da traduttori precedenti, che la nuova risorsa potrà importare nel suo software e utilizzare per i tuoi progetti, addebitandoti il prezzo del servizio di allineamento ma scalandoti poi il testo recuperato da tutte le traduzioni successive.

Il mezzo

Dove vuoi che venga svolta la traduzione? In un semplice file di Word o in programmi particolari? Anche questa è una discriminante: non tutti i traduttori sono in grado di utilizzare WordPress, InDesign, di tradurre un file hmtl o comunque di utilizzare delle tipologie di Cat Tool che gestiscano formati particolari. Ma per quelli che lo fanno, si tratta di competenze particolari e di un dispendio di tempo maggiore che va adeguatamente retribuito. 

traduzioni in formato html - miranda translation - quanto costa un traduttore

Altri fattori da non sottovalutare

Infine, per concludere questa guida e permetterti di valutare quanto costa un traduttore e quali benefici può portarti collaborare con quello giusto, ti invito a riflettere su altri punti, valutando caso per caso:

  • Cosa ti offre in più degli altri?
  • Ha una certificazione nel suo settore?
  • Ha frequentato dei corsi particolari?
  • È aggiornato sui software e li usa costantemente per garantire uniformità linguistica e scalabilità nei preventivi?
  • Ti offre anche dei servizi di revisione di testi già tradotti?

In più: ti dà la possibilità di fare una prova di traduzione? Se sì, puoi farla leggere addirittura al tuo stesso cliente o al responsabile della filiale a cui manderai i testi tradotti. Se vanno bene a loro, sei a cavallo… hai trovato il professionista che fa per te!

Infine, soffermati a pensare al tipo di testo che fornisci. È un testo editabile e facilmente lavorabile? Si capisce bene quello che hai scritto o il traduttore dovrà interpellarti più volte per comprendere i significati nascosti tra le tue parole? Anche questo potrebbe allungare il tempo necessario e rendere più macchinoso l’intero lavoro.

Per concludere

Ciò che ti consiglio, è essere chiaro fin da subito col traduttore, per instaurare una collaborazione fruttuosa e vantaggiosa da entrambe le parti. Come puoi vedere, in questa guida non troverai quanto costa un traduttore all’ora, né il prezzo secco sotto cui nessuno scenderà mai. In rete troverai qualsiasi cifra, addirittura ci sono servizi online che ti offrono tutto gratis (ne abbiamo già parlato in questo articolo: Traduttori, Traduzione Automatica e Assistita).

Io stessa, non espongo in chiaro i miei prezzi. Non perché siano altissimi e inarrivabili, ma perché ogni preventivo che faccio deve prendere in considerazione tutto quanto ti ho appena esposto, per proporti il prezzo migliore offrendo sempre il massimo della qualità.

Se questo articolo ti è piaciuto e l’hai trovato interessante, puoi salvarlo, condividerlo o inviarlo ai tuoi collaboratori.

Vuoi aggiungere qualcosa o inviarmi un commento? Scrivimi pure QUI e sarò felice di risponderti, o magari integrare anche il testo con il tuo contributo.

Se, infine, vuoi contattarmi per parlare del tuo progetto di traduzione, compila il modulo per la richiesta e quanto prima avrai mie notizie!

Leave a comment

logo piccolo miranda translation

Traductora y Localizadora IT-EN>ES
NIF: 03657260547
Miembro Asetrad N.° 3022

logo-asetrad-lourdes-miranda-translation

Copyright © 2019 Miranda Translation. All rights reserved.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap